Lettera dal carcere virtuale dopo il processo popolare grillino

Pirateria:

Peppe Ducie :D

Originally posted on Barbara Collevecchio:

“cara mamma, sono qui nelle segrete del castello di Casaleggio. Insieme a me pentiti ex 5 stelle che sotto shock ripetono ” uno vale uno”. Il popolo del web con 30 click ha deciso che dobbiamo trollare chiunque non la pensi come Peppe Ducie. Viviamo
davanti a dei monitor mangiando solo scie chimiche. Ma ne è valsa la pena mamma, ricorda a Renzi di mandare gli 80 euro che qui la Biowashball se deve pagà o sto con le mutande zozze”

View original

Notte dei Musei: Fine Settimana Digitale al Museo dell’Informatica Funzionante

Il Museo dell’Informatica Funzionante di Palazzolo Acreide (SR) sara’ aperto per sperimentazione,

workshop ed incontri dal 16 al 18 Maggio 2014!

Venerdi mattina inizieremo con un laboratorio di sperimentazione libera durante il quale giocheremo insieme con GNU/Linux, Blender, Arduino, Pure Data, Kinect, Leap, Raspberry PI etc… a cura di AK!Lab. Il tutto durera’ fino a sabato notte / domenica mattina!

Sabato 17 sara’ possibile visitare l’esposizione ed interagire con i nostri computer storici perfettamente restaurati!

Sara’ possibile inoltre assistere o collaborare al lavoro di restauro e rimessa in funzione di un sistema storico Digital DEC PDP-11/23.

Riattiveremo inoltre uno o due sistemi Digital VAX/VMS storici che saranno messi online ad accesso libero!

Chi viene potra’, se vuole, rimboccarsi le maniche e darci una mano a sistemare la Biblioteca od il nostro Archivio dei pezzi!

Partecipate numerosi!

Per informazioni, email museo@freaknet.org
Tel. 0931-184-5849

Questo fine settimana non sara' solamente Notte dei musei... sara' un</p>
<p>Fine Settimana Digitale al Museo dell’Informatica Funzionante<br />
Dal 16-18 Maggio 2014!</p>
<p>Il Museo dell’Informatica Funzionante di Palazzolo Acreide (SR) sara’ aperto per sperimentazione, workshop ed incontri dal 16 al 18 Maggio 2014! </p>
<p>Venerdi mattina inizieremo con un laboratorio di sperimentazione libera durante il quale giocheremo insieme con GNU/Linux, Blender, Arduino, Pure Data, Kinect, Leap, Raspberry PI etc… a cura di AK!Lab. Il tutto durera’ fino a sabato notte / domenica mattina!</p>
<p>Sabato 17 sara’ possibile visitare l’esposizione ed interagire con i nostri computer storici perfettamente restaurati!</p>
<p>Sara’ possibile inoltre assistere o collaborare al lavoro di restauro e rimessa in funzione di un sistema storico Digital DEC PDP-11/23.</p>
<p>Riattiveremo inoltre uno o due sistemi Digital VAX/VMS storici che saranno messi online ad accesso libero!</p>
<p>Chi viene potra’, se vuole, rimboccarsi le maniche e darci una mano a sistemare la Biblioteca od il nostro Archivio dei pezzi! <span class='wp-smiley emoji emoji-smile' title=':)'>:)</span></p>
<p>Partecipate numerosi!<br />
Per informazione, email museo@freaknet.org<br />
Tel. 0931-184-5849″ width=”263″ height=”395″ /></p></div>
</div>
</div>
</div>
<div class=

15 maggio, ore 13@Camera dei Deputati: Stop TTIP lancia un appello a candidati e parlamentari

Pirateria:

..ma ai “candidati e parlamentari” importa una sega. io.sono.qui. openpolis.

Originally posted on Stop TTIP Italia:

Confermare la propria presenza entro giovedì 15 Maggio ore 9.00

a moni.disisto@iol.it e a stopttipitalia(at)gmail.com

Roma, 13 Maggio - Il TTIP, Transatlantic Trade and Investment Partnership, il trattato di libero scambio tra Unione Europea e Stati Uniti d’America attualmente oggetto di negoziati volutamente segreti, è qualcosa di più di una semplice trattativa di liberalizzazione commerciale. E’un attacco frontale che vede lobby economiche, Governi e poteri forti accanirsi su quello che rimane dei diritti del lavoro, della persona, dell’ambiente e di cittadinanza dopo anni di crisi economica e finanziaria, in un più ampio tentativo di disarticolare le conquiste di anni di lotte sociali con le politiche di austerity e di redistribuzione del reddito verso l’alto.

Le oltre 60 organizzazioni, sindacati, movimenti, associazioni, vertenze locali che aderiscono alla campagna nazionale STOP TTIP Italia presentano il 15 Maggio alle ore 13.00 presso la Sala Stampa della Camera (via della Missione 4) il proprio appello…

View original 391 altre parole

hackmeeting 0x11 in action: warmup del maggio bolognese

prossimi all’Hackmeeting 2014, 17ma edizione in dirittura d’arrivo  all’ XM24 a Bologna per fine giugno => http://it.hackmeeting.org/

qui la call4all_warmup del maggio bolognese:

warmup_maggio_a5

Hackmeeting 2014 is coming!!!

27-28-29 Giugno @ Xm24, via Fioravanti -Bologna

///////////////

6/05 h: 19.30 – Browser Dataseal @ Hobo, giardini di via Filippo Re

Seduta di autocoscienza tecnospirituale per rendere la navigazione

on-line invisibile ai radar come un aereo malese.

link: http://it.hackmeeting.org/warmup/browser-dataseal

::::

8/05 h: 20.30 – DIY book scanning @ Casalecchio di Reno, via Canonica 18

Buone pratiche e software libero per la digitalizzazione di testi cartacei

e la pubblicazione nel web.

link: http://it.hackmeeting.org/warmup/diybookscanning

::::

12/05 h: 20.30 – FREEgitrice @ Casalecchio di Reno, via Canonica 18

Giocare con RaspberryPI, freepto e un forno a microonde.

link: http://it.hackmeeting.org/warmup/freegitrice

::::

22/05 h: 20.00 – Reti comunitarie con l’eigenLab di Pisa

@ Labas (in via di definizione)

::::

28/05 h: 18.00 – Cervelli sconnessi.

La resistibile ascesa del net-liberismo e il dilagare della stupidità digitale

@ Libreria Ubik Irnerio, via Irnerio 27

Presentazione con Giuliano Santoro, Wu Ming, Mazzetta e Marco Trotta

link: http://it.hackmeeting.org/warmup/cervelli-sconnessi

::::

al link di seguito  l’audio della trasmissione radio

realizzata tra Roma e Bologna, trasmessa in FM da Radio Onda Rossa,

e rimbalzata in streaming da altre webradio-sorellanza, Bologna e non:

http://www.arkiwi.org/search64/c3ViamVjdDogaGFja21lZXRpbmcgQU5EIGRhdGU6IDIwMTQtMDQtMjQ/html

 

..::Enjoy HackIT::..



 

report di Pa’ aka Redstar dal GA2011 PP-INT

mi e’ capitato di rileggere la mail del mitico giornalista freelance, amico e fratello, Paolo Cocuroccia, Redstar, al ritorno dalla

PPI Conference 12 e 13 Marzo 2011 a Friedrichshafen, in Germania.

fui persino eletta nel “financial board”, uniche donne con Lola Voronina, del PP-RU, cochairman.

Ancora oggi non so come abbia potuto trovare il coraggio di  aprire bocca davanti a tutte quelle persone, attimo di terrore ma il piacere estremo di “una prima volta”;)

pirati globali, fin a quel momento solo nick sul monitor. persone fantastiche ;)

Fu un GA fikissimo, 2 giorni strapieni di energie, idee potenti che cercavano condivisione e confronto, ricerca, diversita’ e cocciutaggine  di realizzare.

politica e hacking, l’ estrema versatilita’ dei “pirati” tedeschi.

https://int.piratenpartei.de/PPI_Conference_2011

la mail di Pa’ fu a mio avviso un capolavoro di “report”, poche righe semplici e comiche, che racchiudono esattamente quello che stavamo vivendo.

la voglio riportare qui. una carezza poetica degna di nota. non poteva restare nel mio cassetto thunderbird, il mondo deve sapere …come stavamo messi :D

abbraccio Pa’, ovunque tu sia. Pirates everywhere.

pa

 

Siamo in uno sparviero Klingon, con LiLo al timone, a curvatura 4, verso la zona neutrale.

Abbiamo già incrociato un cubo Borg, ma per fortuna niente scaramucce: il sistema di occultamento funziona alla perfezione.

Abbiamo un carico scottante: 4 casse di birra Romulana, un emettitore di fase transdimensionale, uno scrigno con mille barre di latinum

e un documento federale originale, zeppo di emendamenti che potrebbero mutare le sorti della federazione unita dei pianeti…
°°°°°°°°°°

 

dedico a Pa’ questa pagina di piccola storia di 1 grande momento, e lo ringrazio infinitamente per tutte le volte che questa mail mi ha strappato un sorriso. L.

 

da Feudalesimo e Liberta’ : Microsoft XP

link alla FB page  => https://www.facebook.com/feudalesimoeliberta/photos/a.181343475341264.51796.181334612008817/386153448193598/

periculo

Se anco le vostre paersone sono avezze allo utilizzo de elettronici abachi adoperanti lo mephistphelico “morbidosamerce” delli opifici della vallata dello silicio que va sub lo nomine de “MICROMORBIDO FENESTRA 10P”, saprete que lo diaboliquo GUGLIELMO CANCELLI ne habet decretato la mors alla guisa de un antiquo gubernante romano collo scunfitto gladiatore.

Milia et milia paersone non fan que crucciaisi per esta novitade, spaventati dallo rimaner sine difesa alcuna…alla mercé de corsari, pirati et untori dello internetto.

Essi probabilmente dimenticano que nonostante danarosi et pesanterrimi anti-virus lo proprio computatore habet periodicamente contratto morbi et flagelli de ogne sorta e specie.

Questa est difatti la sorte spettante a omnia color li quali si affidan alla muderna tecnologia onde protegger li propri dati et documenta.

Cum Feudalesimo e Libertá non possiam que esortar vobis alla magna assoluta daestructionem de codesti cuntemporanei marquingegni, sed sappiam bene que multi sodali non sunt ancora pronti ad abbandonar musoliber, lo cinguettio, “parola” et la focosa volpide.

Nonostante la ferma cundanna verso l’adoperatio de esti sistemi, la di nostra magnanimitade ci costringe ad aiutar anco codesti figuri cumsiliandoli di proteggersi da malattie et scorribande piratesque coll’adoperatio de una pesante cotta de maglia.

Ninguno strumento risulta difatti milior per fermar untori et corsari de un buon et vetusto ferreo vestimento.

///

best comments :D :

Antonello Iaccarino:

Sacripante! Habeo appena terminato de damnarmi l’anima cum multeplici blasfemie et imprecationi ne lo cumstatare come lo pargulo mio sommamente imputtanato ha lo computatore, tramutandolo in uno autentico verminaio! A ogne movimento de lo puntator de lo topo s’apron diaboliche fenestre cum publicitate de ogne genere et ogne sorta, da la morbidamerce pe’ rimover microorganismi la quale truffaldinamente altri ve n’aggiunge, a le peccaminose imagini di femine ignude le qual per mezzo de lo internetto offron meretricio!
A nulla vale lo anti-verminaio da lo nome celtico “De Afee” ch’aggio installato, contro le folli smanettamenta de lo filio lo qual scarica quintalate de immondezze in su lo pover mio computatore! Unica solutione è lo inviar lo filio a laborar ne’ campi acciocchè fortifichi le membra et lo spirito abiurando la fede empia ne le micromorbide heresie!

Antonio Escravo Bonifacio:

Sodali! Imperatore! Abbandonate le Fenestre che s’affaccian su distese di perdizione! Possa lo vostro calcolatore esser benedetto dallo sistema dello Pinguino multiforme!

Possa esso illuminare lo percorso vostro per le arzigogolate et spesso perigliose vie della Ragnatela!

kurumin

 

Cesare Pavese al suo Editore Giulio Einaudi by Asbesto Molesto

rieditata e attualizzata da Asbesto Molesto :D

si, LUI :D  del mitico Museo dell’Informatica Funzionante a Palazzolo Acreide (ma non solo) ==> http://museo.freaknet.org/it

antefatto, dal il  Post:

Da qualche giorno circola molto sui social network un estratto di una lettera che lo scrittore italiano Cesare Pavese scrisse il 14 aprile 1942 all’editore Giulio Einaudi. Nella lettera Pavese si lamenta dello “sfruttamento integrale” dei dipendenti della casa editrice, accusando Einaudi di avergli offerto troppo poco – sei sigari – come anticipo in cambio dell’introduzione a una voce enciclopedica. La lettera viene descritta come la reazione di Pavese allo sfruttamento a buon mercato del lavoro intellettuale: un tema tutt’ora molto attuale.

qui l’originale.

Schermata del 2014-04-08 12:16:22

 

Asbesto editingahahahah

“Spettabile Editore, avendo ricevuto n. 6 salsicce Roma del Che Guevara,

Vi ringrazio e avendole trovate marce, sono costretto a risponderVi che non posso mantenere un contratto iniziato sotto così cattivi auspici.

Succede inoltre che i sempre rinnovati incarichi di revisione e altre balle che mi appioppate in culo, non mi lasciano il tempo di attendere a più esecrabili lavori.

Sì, Egregio Editore, è venuta l’ ora di dirVi, con tutto il rispetto, che fin che continuerete con questo sistema di sfruttamento integrale dei Vostri dipendenti,

potrete andarvene affanculo.

C’ è una vita da vivere, ci sono delle troie da inforcare, cani da pisciare e tramonti da mettere su instagram.

La Natura insomma ci chiava, egregio Editore, e noi seguiamo il suo appello.

Cordialmente, Cesare Pavese”
Lettera a Giulio Einaudi, 1942

///

tutto rigorosamente Public Domain: nessun diritto immaginario riservato (Copyleft) 2012 Luther Blisset

 

 

Ho visto un programma in TV …

di Glauco Benigni.

programmitv_televisionando

“Ho visto un programma tv in cui una specie di papera di lusso travestita da conduttrice introduceva garrula un servizio fatto alla Caritas di Milano.

Nel filmato veniva intervistato un signore che aveva perduto il posto di lavoro e faceva la fila per un piatto di minestra insieme ai barboni classici …

la fabbrichetta in cui lavorava era stata costretta a chiudere a causa della impossibile concorrenza con i competitor multinazionali.

La papera si commuoveva, poi si indignava e chiedeva commenti a 3 uomini politici presenti in studio.

Però prima, tutta arzilla, “lanciava la pubblicità”.

Andava in onda uno spot demenziale in cui si promuoveva proprio quella merce multinazionale che aveva sottratto quote di mercato alla fabbrichetta.

Nè la papera né i politici (tra i quali uno che aveva presentato resoconti spese per rappresentanza pari a 30.000 Euro di cene in un anno) notavano l’assurda relazione tra i fatti narrati e la pubblicità.

Tronfi e sereni continuavano ad azzuffarsi dando della crisi in corso le solite banali interpretazioni da tifosi, tipiche del Bar Grand Italia.

Purtroppo è vero :

molti giornalisti e molti politici non si accorgono proprio di ciò che accade intorno a loro.

Si comportano come sciacalli a caccia di tragedie da azzannare per trarne brandelli di verità a sostegno della propria visione ottusa.

Solo alcuni politici infatti sono veri delinquenti consapevoli, molti sono semplicemente affetti da nuove forme di stupidità contemporanea, da ebete ossequio al potere, dall’impossibilità a stabilire “connessioni”… vivono all’interno di matrix ammantati dalla loro supponenza.

In questa stagione di falsa democrazia le cose vanno così, si sa. Ma che tristezza .

 

c_rai_interruzione

 

 

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 3.881 follower