Quando la giornata della memoria cade in campagna elettorale….

Quando la giornata della memoria cade in campagna elettorale,

il ricordo vola agli ebrei insultati dalla mera esistenza di una formazione politica

che si definisce apertamente e dichiaratamente fascista sotto la sigla Casapound;

ricordo anche i disabili colpiti dalla spietatezza della macelleria sociale targata Mario Monti,

che li abbandona al buon cuore del volontariato o all’impresa privata;

ricordo gli omosessuali perseguitati dall’ignoranza bigotta della destra ipocrita

di Berlusconi, Giovanardi, Fini, Casini, La Russa

e gli altri chierichetti che condannano il trans come “contronatura”

ma riabilitano pienamente il Lapo Elkann che ne compra le prestazioni sessuali;

ricordo gli sgomberi forzati dei campi Rom inseriti dal candidato cinquestelle di Legnano

nel suo programma elettorale, senza alcuna rimostranza, smentita, espulsione

o “scomunica” da parte dei leader del movimento; r

icordo i neri rinchiusi nei lager di Stato,

quei CPT istituiti dagli indegni eredi dell’antifascismo con la legge Turco/Napolitano;

ricordo i comunisti picchiati e insultati al G8 di Genova

solo perche’ chiedevano di mettere un freno alla finanza predatoria

che ha devastato milioni di vite umane,

e ricordo Antonio Di Pietro,

che oggi chiede voti a quei comunisti per restare a galla

e ieri si opponeva ferocemente

all’istituzione della Commissione Parlamentare d’inchiesta sulle violenze del G8 2001,

che comunque era inserita nel programma della coalizione con cui era stato eletto.

Tutto questo io lo ricordo,

non potrei scordarlo nemmeno se mi sforzassi

e per onesta’ intellettuale la mia giornata della memoria e’ denunciare QUI E ORA

come orrore moderno, insulto alla civilta’ e crimine contro l’umanita’,

tutte le persecuzioni, discriminazioni e violenze a danno di

ebrei, disabili, GLBT, Rom, neri, “razze straniere” e dissidenti politici,

le stesse categorie di persone colpite dall’orrore dell’olocausto.

E se non vi piace parlare del qui e ora,

almeno risparmiatemi la pelosa retorica dell’amarcord sul nazifascismo,

che non mette in discussione neppure una virgola dell’esistente,

e serve solo a farci sentire piu’ buoni e legittimati anche quando non lo meriteremmo.

/////I pirati non dimenticano:

http://img.scoop.it/LDOY1541O64Ai9BlI_-hHzl72eJkfbmt4t8yenImKBVaiQDB_Rd1H6kmuBWtceBJ

Documento approvato democraticamente dall’Assemblea Permanente del Partito Pirata Italiano:

“Il 27 gennaio si celebra, come ogni anno, il Giorno della Memoria. Una ricorrenza che, “è stata istituita dal Parlamento italiano con legge n. 211 del 20 luglio 2000. L’Italia, in tal modo, ha aderito alla proposta internazionale di dichiarare il 27 gennaio come giornata in commemorazione delle vittime del nazionalsocialismo e del fascismo, dell’Olocausto e in onore di coloro che a rischio della propria vita hanno protetto i perseguitati”.
Circa sei milioni di vite spazzate via con agghiacciante sistematicità e ferocia, dalla ludica follia dei nazifascisti solo perché appartenenti alla religione e all’etnia ebrea. E a questo numero vanno poi aggiunte le altre vittime di tutte quelle persone ritenute “indesiderate” dal pensiero nazista: omosessuali, dissidenti politici, malati di mente, handicappati, Rom, Sinti, Testimoni di Geova e prigionieri di guerra.
Tuttavia è duro a morire l’ignobile e ripugnante sostegno ‘ideologico’ a chi ha professato leggi razziali, persecuzione dei cittadini ebrei, deportazione, prigionia, morte.
Apprendiamo infatti dagli organi di informazione che sono in corso preoccupanti inchieste sul movimento Casapound. Stando a quanto emerso dalle indagini (con ordinanza di custodia cautelare nei confronti degli indagati) si progettava di violentare una studentessa universitaria ebrea. Nelle conversazioni si parlava anche della possibilità di dare fuoco a un’oreficeria di proprietà di un ebreo, ad opera di esponenti della destra napoletana.
L’ Assemblea Permanente del Partito Pirata Italiano prova sdegno nei confronti dell’ennesimo atto di antisemitismo da parte di una organizzazione neofascista che è riuscita addirittura nell’intento di presentarsi alle prossime elezioni politiche, facendosi beffa della legge Scelba.
Esprimiamo sincera vicinanza alla giovane studentessa universitaria e a quant’altri sono ancora costretti a subire l’orrenda riproposizione di una pagina nera del ventesimo secolo”

Tag:, , , , , , , ,

About P33r

(r34tiv3 computer pirate

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Prismi - Pensieri filosofici

Il sito di chi vuole pensare

Yanis Varoufakis

thoughts for the post-2008 world

Al di là del Buco

Verso la fine della guerra fredda (e pure calda) tra i sessi

TechCrunch

Startup and Technology News

R H I Z O M A T I C A

Mobile Communications for All

The Cryptosphere

Short and sweet cyber and crypto news for the whole family!

Barbara Collevecchio

Psicoanalisi & politica

#DigiTsipras

Progetto digitale a supporto della Lista "L'Altra Europa con Tsipras"

Stop TTIP Italia

Fermiamo il trattato di liberalizzazione UE-USA

hidden66

"Pensieri disordinati di un uomo mediamente comune..."

Partito Pirata Italiano Ferrara

Non votate per noi, Votate per voi: Non votate un leader, un gerarca, un presidente, un segretario, un onorevole, un deputato. Votate voi stessi.

Become ★your ★media

DON'T HATE THE MEDIA. BECOME YOUR MEDIA

WordPress.com VIP

Enterprise WordPress Hosting, Support, and Services

TIME

Current & Breaking News | National & World Updates

slowforward

entropia gratis

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: