Lettera aperta al Popolo del M5S, ai suoi eletti, a Beppe Grillo

dalla Assemblea permanente in rete del Partito Pirata:

https://lqpp.de/int/it/initiative/show/4196.html

PREMESSA:

Gli ultimi accadimenti, a partire dall’esito elettorale, necessiterebbero di un’analisi approfondita che interroghi l’intera assemblea su ciò che sta accadendo davvero nel paese. Il sistema comunicativo dominante non aiuta a schiarire il quadro ma, al contrario – servendosi di vecchie pratiche comunicative – prova ad indirizzare il dibattito del paese secondo i dettami dei poteri che ne controllano le redini. Il Partito Pirata, con la sua forte autonomia, produce – secondo i principi costituenti – la seguente Lettera aperta che tiene assieme il rispetto per il popolo del M5S, la critica fortissima alla (estinta?) Seconda Repubblica, e il rilancio del principio guida della Democrazia Liquida e della sua diffusione.

PROPOSTA:
Cari amici del M5S, caro Beppe
è vero, non hanno capito. Non riescono a farsene una ragione, non si arrendono all’idea che non solo possiamo fare a meno di loro ma possiamo addirittura governare i nostri territori e decidere autonomamente delle nostre vite.
I vecchi signori si indignano di fronte all’avvento della Terza Repubblica poiché rappresenta, attraverso la Rete, la possibilità di determinare ogni scelta senza i placet dei ‘professionisti della politica’ o dei potenti che si nascondono dietro di essi.
Assieme al sistema mediatico dominante, essi invocano disperate politiche di ‘alleanze’  in nome della loro idea di governabilità. E lo fanno come se in passato non fossero stati i diretti protagonisti delle peggiori disfatte del paese. Intendono farlo, ancora una volta, in nome della rappresentanza conferita ai loro ‘nominati’ nelle segrete stanze di partito, secondo leggi che non rappresentano la volontà dei cittadini.
L’ultima disperata mossa riguarda la presunzione di interpretare il sentire comune del popolo del M5S che, a loro dire, sarebbe favorevole ad un accordo col PD in nome di una presunta salvifica alleanza di governo.

 

Il Partito Pirata ripudia il sistema della Seconda Repubblica e, più in generale, ogni sistema che impedisce al popolo di esplicitare la sovranità assoluta. È per questa ragione che oggi vi chiediamo di compiere la Rivoluzione di cui questo paese ha bisogno. Vi chiediamo di conferire tutto il potere nelle mani del popolo sovrano.
Vi chiediamo di dare voce ai milioni di persone con la forza della Rete. Vi chiediamo di strozzare gli ultimi sussulti di un ceto politico ormai alla malora e segnare il punto del knock-out consegnando alle donne e agli uomini la possibilità di decidere, ogni giorno, del proprio futuro.
Dichiariamo, da subito, così come da nostra costituente, la disponibilità ad attrezzare una piattaforma di e-democracy per accogliere, assieme a voi, chiunque voglia costruire questo paese pezzo per pezzo dopo che i partiti che hanno avuto in mano il potere lo hanno smantellato.
Chiediamo a voi e ai parlamentari del M5S di mettere a disposizione il loro mandato ogni giorno, di lasciare decidere di lasciarci decidere su Lavoro, Casa, Economia, Diritti Civili, Libertà della Rete e quant’altro attenga alle nostre vite.
Vorremmo partecipare assieme a voi attraverso la piattaforma LiquidFeedback, e decidere quando, come e se sostenere un Governo o se buttarlo giù nel momento in cui non applichi quanto gli chiediamo.
Cari amici, caro Beppe, vi ringraziamo per ciò che avete avviato in questo paese, ve ne siamo sinceramente grati. Ora, però, lasciate decidere, lasciate scegliere i cittadini.

L’Assemblea Permanente del Partito Pirata

rotta

Tag:, , , ,

About P33r

(r34tiv3 computer pirate

13 responses to “Lettera aperta al Popolo del M5S, ai suoi eletti, a Beppe Grillo”

  1. valerio says :

    Ma non avete pubblicato questo articolo:
    http://piratibitchx.org/2013/02/23/5-buone-ragioni-per-non-votare-grillo/
    solo pochi giorni fa ?? Non è strano chiederne la collaborazione ora….?
    Vi premetto che anch’io auspico questa “fusione” perchè il Movimento a mio avviso avrebbe bisogno di una “task force” di esperti informatici per dare una
    svolta all’uso di LF ,ma mi sembrano un pò contraddittori i due post…
    grazie
    ciao

    Mi piace

    • Piraty di Roma says :

      quella immagine l’avevo trovata sul facebook e ho voluto provocare un dibattito aperto, che difatti c’e’ stato, appunto sulla pagina partito pirata del facebook, con 4+k di persone dentro.

      era la solita immagine scema, di quelle “alla facebook”, pero’ il momento era giusto per capire e disambiguare opinioni allucinogene che girano in rete.
      se ti leggi il thread su fb capisci che era solo una “provocazione buona”.

      e poi nessuno sta “chiedendo collaborazione”. siamo felici di vedere che Grillo sia riuscito (con modalita’ in cui non ci riconosciamo eh) nell’intento di coinvolgere le persone alla vita politica e alla res publica, come dovrebbe essere in una reale democrazia.

      noi siamo Pirati, vogliamo riconosciuti diritti digitali e diritti civili.

      no lobbies, no markettari della politica, no fakes.

      siamo hacktivists e piu’ che rompere vecchi schemi vogliamo costruire qualcosa di davvero innovativo, e che sia PER TUTT*.

      la differenza tra noi e il M5S e’ che noi siamo per il freesoftware, da adottare dappertutto, comprese le PA, per i diritti ai migranti, che devono essere riconosciuti come esseri umani AL PARI di tutti. siamo tutti sullo stesso pianeta.

      siamo per il copyleft, per il filesharing, e vanno abbattute tutte le leggi inique che riguardano il vecchio concetto di “copyright”, e l’abuso legale continuato CONTRO giovani che sono semplicemente NATI con il filesharing.

      vogliamo uan rete libera e aperta/accessibile a tutt*.

      Grillo registra loghi/marchi all’ufficio brevetti, il nostro signet e’ copyleft e sta su wikipedia.

      ecco in cosa consistono le differenze.

      trovi una piccola storia qui: http://www.pirati5stelle.it/Cronologia

      che ci ha lasciato un po’ basiti l’anno scorso.

      ripeto pero’, tutto questo non ha nulla a che vedere con il continuo attacco mediatico di stato costruito AD ARTE da televisione e soliti giornali che riportano solo falsita’, al M5S.

      not in my name.

      di contro Grillo e la Casaleggio srl (ricordo che e’ il TOP come agenzia marketing politica, la Casaleggio si occupo’ anche della campagna mediatica dell’IDV alle passate politiche), si sono costruiti una barriera per levarsi dalle palle i c.d. “dissidenti”, noi invece che viaggiamo DENTRO una piattaforma di e-democracy (ce l’abbiamo come Organo Costituente nello Statuto al posto del “BOARD”)e siamo CONTRO censure e il resto, ci siamo tenuti nella nostra assemblea #LQFB i fascisti, i psicolabili, gli arrivisti, i markettari a caccia di brand, gli infiltrati, PER MESI.

      perche’ anche le voci “dissidenti” sono pur sempre “voci”, e a meno di uno svarione grave CONTRO Statuto, Manifesto e Programma, la cacciata a calci in culo non e’ mai immediata ma sempre ultraragionata, e soprattutto VOTATA da /TUTT*

      una testa un voto da noi. per davvero. ecco perche’ la crescita e’ lenta e faticosa. hai presente trovare l’accordo con 3/4/1000 persone tutte diverse per cultura, estrazione sociale, territorio e il resto?

      ci stiamo dotando di strumenti informatici semrpe piu’ “strong”, i dati “sensibili” delle persone NON possono essere lasciati girare in rete senza avere uno straccio di e-security e diritto alla PRIVACY, o anche all’anonimato.

      siamo consapevoli che questo sistema vada abbattuto se vogliamo ritrovare l’integrita’ e l’amore per il lavoro, e la dignita’ che ci e’ stata scippata da un po’ di politici decrepiti collusi tangentisti puttanieri.

      il M5S e’ riuscito a scardinare tutto questo. chapeau, come direbbe Mr. Grillo.

      ma il vero lavoro inizia ora. e se una signorina di 24 anni, manovrata dal solito lobbista markettaro (sto Carlo Brancati che non sa piu’ cosa inventarsi per fregarsi sto “brand”) si pensa di usare il Partito Pirata contro il M5S, tanto per fare l’ennesimo favore ad un PD (menoelle) che NON rappresenta la sinistra storica (e non ci rappresenta) …. be’… hanno sbagliato di grosso.

      i Pirati non si fanno strumentalizzare.

      per la task-force noi abbiamo gia’ messo a disposizione del M5S tutto quello che potevamo, dai dibattiti tecnici, alle implementazioni.

      piu’ un sito PER TUTT*. ma tutt* davvero:

      http://democrazialiquida.eu/

      non siamo “politici”, siamo Pirati. credo che rappresentiamo le uniche forze davvero rivoluzionarie in questo assetto trito e ritrito.

      ma ci connotiamo decisamente a “sinistra”, per quello che la parola nel suo significato piu’ puro, rappresenta.

      vogliamo la diffusione della cultura e la LIBERA circolazione delle IDEE, e questo insieme non puo’ essere imbrigliato dentro un logo registrato all’ufficio brevetti, perche’ significa che questa “liberta’” viene mascherata da altro.

      credo che un po’ tutt* sentiamo il bisogno di una reale “crescita”, e i Pirati sono “open by-design”.

      ciao🙂

      Mi piace

    • simo says :

      Ottimo questo è quello che il partito pirata deve fare,saper scegliere con chi collaborare e per adesso il M5S è l’unico con cui sia possibile una collaborazione perchè basata su democrazia della base.

      Mi piace

  2. Davide Barillari says :

    Ciao,
    il 10 faremo una conferenza stampa per lanciare il progetto parlamento regionale elettronico.
    (tutti i dettagli qui https://www.facebook.com/groups/discussione.parlamento.m5slazio/?fref=ts)

    Lo scopo e’ coinvolgere centinaia di migliaia di cittadini (non solo iscritti al M5S) e porre le basi in Italia per la democrazia diretta.
    Abbiamo gia’ avuto molti contatti con alcuni pirati e abbiamo lavorato insieme nelle fasi iniziali di sviluppo del progetto liquid.

    Credo che questo venga incontro alle richieste che avete esposto nella vostra lettera, riguardo la quale mi piacerebbe aprire una discussione ampia ed estesa.

    grazie
    Davide Barillari, capogruppo M5S Lazio

    Mi piace

    • Piraty di Roma says :

      grazie a te Davide🙂 parteciperemo sicuramente all’evento, la cui portata ha carattere d’urgenza, considerato il vs. lavoro in “direzione ostinata e contraria”, che non puo’ andare perso per un mancato coinvolgimento di tutte le persone (e le intelligenze) che ancora credono si possa dare un segnale forte di dissenso al tristissimo panorama attuale.

      da parte dei pirati c’e’ volonta’ di inventare ORA una strada per arrivare capillarmente a tutti, prima che il disastro coinvolga definitivamente e in modo autodistruttivo i punti nevralgici dell’asset istituzionale, lavorativo, e finanziario, italiano.

      siamo disponibili a collaborare per arrivare a soluzioni ed azioni, politiche, ma soprattutto informatiche e di sicurezza dei dati, che possano proteggere le persone, oltre che “metterle in comunicazione”.

      la rete dev’essere “cavalcata” in modo etico e consapevole. informations want to be FREE. l’ autonomia della comunicazione DEVE essere ri-portata a livelli intelligenti e collettivi, fuori da logiche mediatiche e “di parte”, vecchie e obsolete, alle quali non crede piu’ nessuno.

      ci saremo. grazie per aver pensato a noi.

      lilo

      Mi piace

    • yanfry says :

      Aprofitto del tuo post Davide per chiederti un paio di “curiosità” che continuo a chiedere in varie occasioni ai 5 stelle ma per le quali non ho ancora avuto risposta:
      – se come tu stesso dici avete avuto “molti contatti con alcuni pirati e abbiamo lavorato insieme nelle fasi iniziali di sviluppo del progetto liquid” perchè in NESSUNA occasione ufficiale o ufficiosa veniamo mai citati?
      Eppure nonostante sembrano scordarlo, anche molti altri gruppi dei 5 stelle oltre al vostro hanno avuto il nostro supporto e aiuto, primi fra tutti i ragazzi di Bergamo che dagli inizi del 2012 abbiamo aiutato per l’installazione e la comprensione di liquid feedback (e da parte di chi, come voi, non ha mai avuto nessun sostegno dalla stampa per far sentire la propria voce questa “dimenticanza” è spiacevole).
      – perchè continuate a chiamarla “democrazia diretta” (lo citate più volte nel vostro documento di presentazione) quando è democrazia liquida (non è un problema di terminologia, la dem liquida integra e migliora la dem. diretta)
      — “Realizzare il primo progetto di democrazia diretta in Italia” se intendente diretta non è liquid feedback, se intendete liquida il realtà noi la attuiamo giornalmente da 18 mesi😉

      Grazie per l’eventuale tua risposta, byez.

      Mi piace

  3. yanfry says :

    Paliamone in pubblico invece🙂 noi amiamo la trasparenza tanto da farne un valore fondante del nostro Partito, noto invece che sia su Facebook che qui per l’ennesima volta non vi sono risposte a domande e constatazioni imho legittime:
    a questo punto oltre alle domande a cui non ho ricevuto risposta del mio commento precedente (stesse domande poste sul tuo profilo di facebook con le stesse non-risposte) ne aggiungo un’altra, cosa ti/vi impedisce di parlare delle “molte cose” alla luce della Rete?
    Byez.

    Mi piace

    • Davide Barillari says :

      ciao, il mio “parliamone di persona” era da intendere come incontro pubblico, anche trasmesso instream. Scusami, non volevo assolutamente un incontro chiuso fra poche persone !
      ecco le risposte:
      – in tutte le presentazioni che faccio cito sempre il caso dei pirati tedeschi per far capire che c’e’ stato un esperimento riuscito di democrazia liquida con LF. I contatti con Carlo von linx e con Robotica si sono svolti nelle fasi iniziali del progetto parlamento elettronico, e loro hanno partecipato a diverse riunioni. Li abbiamo sempre fatti intervenire e ringraziati pubblicamente per la loro presenza. Vi citero’ pubblicamente ad ogni occasione, e anche di questo volevo parlarvi (chi e’ rappresentativo dei pirati italiani ??)
      – hai ragione, meglio definirla democrazia liquida piuttosto che diretta. un nostro errore
      – e’ il primo progetto su ampia scala per coinvolgere centinaia di migliaia di cittadini (anche non iscritti al m5s). Se hai visto i dettagli tecnici, puoi renderti conto che le modalita’ e la portata vanno oltre ogni esperienza attuale su LF.

      aspetto data e luogo per incontrarci. settimana prox ?
      ciao

      Mi piace

      • yanfry says :

        Grazie per le tue risposte Davide.

        Sulla domanda di “chi è rappresentativo dei pirati italiani” preciso che “ogni iscritto del Partito Pirata Italano è portavoce e dirigente” del PP-ITA nel monento in cui riporta le scelte e le decisioni approvate dall’Assemblea Permanente (tutti gli iscritti) che si esprime attraverso liquid feedback: nei casi di iniziatie pubbliche a cui siamo invitati decidiamo sempre attraverso il software chi può rappresentarci in quell’occasione.

        Relativamente al fatto che sia “primo progetto su ampia scala per coinvolgere centinaia di migliaia di cittadini” permettimi di continuare a ritenere che, a livello italiano, si la nostra la prima iniziativa di quel livello, sebbene siamo solo 600 iscritti al PP-ITA (e di conseguenza a liquid feedback) il nostro è un progetto a livello nazionale, lo portiamo avanti GIORNALMENTE da 18 mesi e TUTTE le decisioni ORGANIZZATIVE, di STRUTTURA del Partito, POLITICHE e PROGRAMMATICHE vengono prese attraverso il software perchè ogni “iniziativa” ha per noi valore decisionale (non abbiamo un leader, il leader è l’Assemblea Permanente).

        Per la data e luogo dell’incontro si stanno organizzando i colleghi del Lazio e conto potranno indicarti/vi quanto prima una o più date per incontraci, byez.

        Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Prismi - Pensieri filosofici

Il sito di chi vuole pensare

Yanis Varoufakis

thoughts for the post-2008 world

Al di là del Buco

Verso la fine della guerra fredda (e pure calda) tra i sessi

TechCrunch

Startup and Technology News

R H I Z O M A T I C A

Mobile Communications for All

The Cryptosphere

Short and sweet cyber and crypto news for the whole family!

Barbara Collevecchio

Psicoanalisi & politica

#DigiTsipras

Progetto digitale a supporto della Lista "L'Altra Europa con Tsipras"

Stop TTIP Italia

Fermiamo il trattato di liberalizzazione UE-USA

hidden66

"Pensieri disordinati di un uomo mediamente comune..."

Partito Pirata Italiano Ferrara

Non votate per noi, Votate per voi: Non votate un leader, un gerarca, un presidente, un segretario, un onorevole, un deputato. Votate voi stessi.

Become ★your ★media

DON'T HATE THE MEDIA. BECOME YOUR MEDIA

WordPress.com VIP

Enterprise WordPress Hosting, Support, and Services

TIME

Current & Breaking News | National & World Updates

slowforward

entropia gratis

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: