Archive | LOL RSS for this section

cookies law: Per sapere se aprire quella porta, devo aprire quella porta

uno scritto simpatico, da Giorgio Giunchi:

1.

Se un pubblico funzionario mi ferma sull’ uscio di casa mentre mi
avventuro, guarda un po’ te’, per strada, e mi chiede dove sto andando,
gli chiedo perche’ me lo chiede.

2.

Se mi risponde che me lo chiede per via di una legge d’ Italia [la culla
del diritto] organica a direttive d’ Europa, “la regione del mondo
dove e’ più elevata la tutela costituzionale dei dati personali”
come recita con misurata modestia il preambolo di

http://www.camera.it/application/xmanager/projects/leg17/attachments/upload_file/upload_files/000/000/187/dichiarazione_dei_diritti_internet_pubblicata.pdf

gli rispondo

3.

Gli rispondo che vado al piu’ vicino ufficio emigrazione per trasferirmi
in lande selvagge e incivili, dive i miei diritti siano assolutamente
non tutelati.

4.

Esiste da qualche tempo una roba che si chiama internet.

Un protocollo internet si chiama HyperText Transfer Protocol

Le cui specifiche sono elaborate e mantenute dalla Internet Engineering
Task Force

tramite specifici documenti, a partire da
“Hypertext Transfer Protocol — HTTP/1.0”

https://tools.ietf.org/html/rfc1945

Ma sempre nella Culla del Diritto del Continente dei Diritti ecc.

“ci si sono messi in mezzo”.

Esecutivamente da un memorabile giorno d’ inizio giugno 2015, d.C. ,
sempre per tutelare me, quando esco di casa per andare
telematicamente dove non si sa,

per metter piede in internet,

devo “staccare il biglietto”

esprimere “consenso” “informato” si/no

e “prima” leggere le limpidissime pagine

http://www.senato.it/4570
http://www.camera.it/leg17/69?testostrumenti=12
http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/1311248#articolo13

con annessi tutti i plurilingui non meno limpidi puntatori,

infine fare il magico clik, primo di una sequenza del labirinto di Borges,
ovviamente

5.

Per sapere se aprire quella porta, devo aprire quella porta

in commosso aggiornamento di Epimenide che disse che tutti i greci mentono,
se diceva la verita’ mentiva, se mentiva diceva la verita’.

6.

Non sono uno degli apocalittici, tanto per capirci, sono peggio che
integrato, sono un reazionario.

Siamo tutti colpevoli, siamo tutti complici, e come diceva Bruno de Finetti
ch’ era un genio, siamo tutti imbecilli, ma non facciamone un culto.

7.

E meno male che c’e’ qualcuno ancora qualcuno che demistifica,
provoca, si espone personalmente mettendoci la faccia, il nome e
cognome, provate ad aprire

http://blog.quintarelli.it/

grazie quinta

8.

Ad oni buon conto, essendo io reazionario, tutte le pagine

cctld.it
public.it
rfc3271.org
quadernionline.it

le faccio a manetta, con notepad, in un html di quando i cookie
nemmeno esistevano

Per cui se qualche pubblica amministrazione intima a me di inserire nelle
mie pagine linee di codice banner disclaimer a tutela dei diritti
delle persone, gli rispondo.

9.

BIBLIOGRAFIA ESSENZIALE

http://cctld.it/DISCLAIMER/doc/DeFinetti_Manifesto_1965.pdf

giorgio

::::::::::::::::

/ we love Bruschetta, not cookies

 

DNS NOT FOUND, FOR DOMAIN WITH “PIRATI” NAME – THANKYOU ITALIAN ISP, THANKYOU GOOGLE

Gia’ da qualche mese, maggio?, non raggiungevo piu’ il mio blog. questo blog.

un misero, piccolo, cazzabubbolo, messo sul wordpress gratuito, a cui avevo semplicemente puntato un nome a dominio di mia personalissima scelta.

ma dato che sono pazza 😀 e faccio millemila robe alla volta, ho lasciato correre fino ad agosto, mese in cui ho il rinnovo del nome a dominio, registrato sul mio manager Ovh.it, e conseguente mappatura (a pagamento) verso i DNS di wordpress.com, troppo ben conosciuti come:

NS1.WORDPRESS.COM

NS2.WORDPRESS.COM

NS3.WORDPRESS.COM

che ovviamente erano stati agganciati per l’hosting nel Manager di OVH al nome a dominio.

Schermata

contatto il supporto Ovh e mi rispondono che : qui tutto ok, cameback to sleep.

contatto il supporto wordpress e l’ingegnere macmanx, gentilissimo, mi segue nei vari test, mi suggerisce OVVIAMENTE come prima cosa, di fare un clean cache dai miei browser, un clean DNS, e di aspettare le fatidiche 72 ore per il propagarsi dei DNS.

Schermata-2

ma il problema dopo 10 giorni non era risolto.

allora considero il fatto che la magica parolina contenuta nel nome a dominio:

PIRATI

sia stata interdetta dai pubblici uffici, senza manco passare da un tribbbbbunale.

via, scio’, sparata e filtrata, e che non se ne parli piu’.

non volevo crederci, e invece CREDICI! queste grandissime MERDE che si fregiano di REGOLAMENTARE la #infernet facendoci girare NON in rete, ma nella LORO rete, quel filter bubble magico gia’ ampiamente anticipato e raccontato da Eli Pariser:

http://www.ted.com/speakers/eli_pariser

era stato bootstrappato regolarmente dagli ISP nostrani, ovviamente sempre a PECORA perche’ il “business” viene prima, figuriamoci.

mi pare evidente che a nulla sono valse le proteste e gli eventi, i meeting, il forencsis, gli hackmeeting, i media di stato che spillano “news” ma poi se ne fottono, seguendo la scia dell’appecoronamento globale.

la triste situazione e’ questa, questo blog viene raggiunto tranquillamente da rete Tor (che ddddio ce la conservi sempre), oppure modificando i DNS cortesemente offerti dal tuo maledetto ISP DI STATO (chiunque esso sia) alle modiche cifre che tutti conosciamo.

cioe’, paghiamo uno straccio di connessione DI MERDA, e oltretutto ci filtrano a loro discrezione, senza nemmeno uno straccio di avviso.

Avviso? lo fanno proprio di nascosto, come bambocci viziati, dal culo straparato, in quest’era digitale di cui tutti, nessuno escluso, cerca di accaparrarsi il suo pezzetto di “tornaconto”, perlopiu’ in soldoni.

e’ facile pero’ aggirare questo filtro, e’ sufficiente modificare i DNS di connessione alla internet.

io ho usato i DNS free di openDNS:

http://www.opendns.com/home-internet-security/opendns-ip-addresses/

che in linux dal network-manager mi e’ stato sufficiente aggiungere via GUI, ma che in via definitiva (it works!) andro’ a piazzare FISSI nel router.

fanculizzo cosi’ ste merdacce di Tiscali.it, e tutto l’ambaradam appresso, quella ottima cordata di censori e approfittatori, senza scrupolo alcuno, di quella che resta la regola 0 della convivenza civile:

la liberta’ personale in rete, cosi’ come in real life, e’ SACRA.

poi magari gli piace essere presi per il culo, server tombato, criptato, connesso ad una rete ad hoc, STRApieno dei SERVIZI che decidiamo di usare.

liberissimi eh. sono millenni ormai che una categoria nota di umani si vende per pochi denari …

BitchX, fottetevi. vinciamo noi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

report di Pa’ aka Redstar dal GA2011 PP-INT

mi e’ capitato di rileggere la mail del mitico giornalista freelance, amico e fratello, Paolo Cocuroccia, Redstar, al ritorno dalla

PPI Conference 12 e 13 Marzo 2011 a Friedrichshafen, in Germania.

fui persino eletta nel “financial board”, uniche donne con Lola Voronina, del PP-RU, cochairman.

Ancora oggi non so come abbia potuto trovare il coraggio di  aprire bocca davanti a tutte quelle persone, attimo di terrore ma il piacere estremo di “una prima volta”;)

pirati globali, fin a quel momento solo nick sul monitor. persone fantastiche 😉

Fu un GA fikissimo, 2 giorni strapieni di energie, idee potenti che cercavano condivisione e confronto, ricerca, diversita’ e cocciutaggine  di realizzare.

politica e hacking, l’ estrema versatilita’ dei “pirati” tedeschi.

https://int.piratenpartei.de/PPI_Conference_2011

la mail di Pa’ fu a mio avviso un capolavoro di “report”, poche righe semplici e comiche, che racchiudono esattamente quello che stavamo vivendo.

la voglio riportare qui. una carezza poetica degna di nota. non poteva restare nel mio cassetto thunderbird, il mondo deve sapere …come stavamo messi 😀

abbraccio Pa’, ovunque tu sia. Pirates everywhere.

pa

 

Siamo in uno sparviero Klingon, con LiLo al timone, a curvatura 4, verso la zona neutrale.

Abbiamo già incrociato un cubo Borg, ma per fortuna niente scaramucce: il sistema di occultamento funziona alla perfezione.

Abbiamo un carico scottante: 4 casse di birra Romulana, un emettitore di fase transdimensionale, uno scrigno con mille barre di latinum

e un documento federale originale, zeppo di emendamenti che potrebbero mutare le sorti della federazione unita dei pianeti…
°°°°°°°°°°

 

dedico a Pa’ questa pagina di piccola storia di 1 grande momento, e lo ringrazio infinitamente per tutte le volte che questa mail mi ha strappato un sorriso. L.

 

da Feudalesimo e Liberta’ : Microsoft XP

link alla FB page  => https://www.facebook.com/feudalesimoeliberta/photos/a.181343475341264.51796.181334612008817/386153448193598/

periculo

Se anco le vostre paersone sono avezze allo utilizzo de elettronici abachi adoperanti lo mephistphelico “morbidosamerce” delli opifici della vallata dello silicio que va sub lo nomine de “MICROMORBIDO FENESTRA 10P”, saprete que lo diaboliquo GUGLIELMO CANCELLI ne habet decretato la mors alla guisa de un antiquo gubernante romano collo scunfitto gladiatore.

Milia et milia paersone non fan que crucciaisi per esta novitade, spaventati dallo rimaner sine difesa alcuna…alla mercé de corsari, pirati et untori dello internetto.

Essi probabilmente dimenticano que nonostante danarosi et pesanterrimi anti-virus lo proprio computatore habet periodicamente contratto morbi et flagelli de ogne sorta e specie.

Questa est difatti la sorte spettante a omnia color li quali si affidan alla muderna tecnologia onde protegger li propri dati et documenta.

Cum Feudalesimo e Libertá non possiam que esortar vobis alla magna assoluta daestructionem de codesti cuntemporanei marquingegni, sed sappiam bene que multi sodali non sunt ancora pronti ad abbandonar musoliber, lo cinguettio, “parola” et la focosa volpide.

Nonostante la ferma cundanna verso l’adoperatio de esti sistemi, la di nostra magnanimitade ci costringe ad aiutar anco codesti figuri cumsiliandoli di proteggersi da malattie et scorribande piratesque coll’adoperatio de una pesante cotta de maglia.

Ninguno strumento risulta difatti milior per fermar untori et corsari de un buon et vetusto ferreo vestimento.

///

best comments 😀 :

Antonello Iaccarino:

Sacripante! Habeo appena terminato de damnarmi l’anima cum multeplici blasfemie et imprecationi ne lo cumstatare come lo pargulo mio sommamente imputtanato ha lo computatore, tramutandolo in uno autentico verminaio! A ogne movimento de lo puntator de lo topo s’apron diaboliche fenestre cum publicitate de ogne genere et ogne sorta, da la morbidamerce pe’ rimover microorganismi la quale truffaldinamente altri ve n’aggiunge, a le peccaminose imagini di femine ignude le qual per mezzo de lo internetto offron meretricio!
A nulla vale lo anti-verminaio da lo nome celtico “De Afee” ch’aggio installato, contro le folli smanettamenta de lo filio lo qual scarica quintalate de immondezze in su lo pover mio computatore! Unica solutione è lo inviar lo filio a laborar ne’ campi acciocchè fortifichi le membra et lo spirito abiurando la fede empia ne le micromorbide heresie!

Antonio Escravo Bonifacio:

Sodali! Imperatore! Abbandonate le Fenestre che s’affaccian su distese di perdizione! Possa lo vostro calcolatore esser benedetto dallo sistema dello Pinguino multiforme!

Possa esso illuminare lo percorso vostro per le arzigogolate et spesso perigliose vie della Ragnatela!

kurumin

 

Cesare Pavese al suo Editore Giulio Einaudi by Asbesto Molesto

rieditata e attualizzata da Asbesto Molesto 😀

si, LUI 😀  del mitico Museo dell’Informatica Funzionante a Palazzolo Acreide (ma non solo) ==> http://museo.freaknet.org/it

antefatto, dal il  Post:

Da qualche giorno circola molto sui social network un estratto di una lettera che lo scrittore italiano Cesare Pavese scrisse il 14 aprile 1942 all’editore Giulio Einaudi. Nella lettera Pavese si lamenta dello “sfruttamento integrale” dei dipendenti della casa editrice, accusando Einaudi di avergli offerto troppo poco – sei sigari – come anticipo in cambio dell’introduzione a una voce enciclopedica. La lettera viene descritta come la reazione di Pavese allo sfruttamento a buon mercato del lavoro intellettuale: un tema tutt’ora molto attuale.

qui l’originale.

Schermata del 2014-04-08 12:16:22

 

Asbesto editingahahahah

“Spettabile Editore, avendo ricevuto n. 6 salsicce Roma del Che Guevara,

Vi ringrazio e avendole trovate marce, sono costretto a risponderVi che non posso mantenere un contratto iniziato sotto così cattivi auspici.

Succede inoltre che i sempre rinnovati incarichi di revisione e altre balle che mi appioppate in culo, non mi lasciano il tempo di attendere a più esecrabili lavori.

Sì, Egregio Editore, è venuta l’ ora di dirVi, con tutto il rispetto, che fin che continuerete con questo sistema di sfruttamento integrale dei Vostri dipendenti,

potrete andarvene affanculo.

C’ è una vita da vivere, ci sono delle troie da inforcare, cani da pisciare e tramonti da mettere su instagram.

La Natura insomma ci chiava, egregio Editore, e noi seguiamo il suo appello.

Cordialmente, Cesare Pavese”
Lettera a Giulio Einaudi, 1942

///

tutto rigorosamente Public Domain: nessun diritto immaginario riservato (Copyleft) 2012 Luther Blisset

 

 

GiovanHARD by spinozaColorZ + 2spicci antipro’

GiovanHARD

[lughino]

==> https://www.facebook.com/spinozacolorz

e il video da Porta a Porta, da cui si evince che il “proibizionismo” di cui si fregia dal 2006 con il compare Fini,  e’ solo chiacchere&distintivo, al soldo di multinazionali, mafie, e corruzione parastatale organizzata.

oppure va querelando la figlia quando fuma Cannabis col fidanzato? 😀 son giovanardate dai..

25 gennaio 2014

Giovanardi: “Mia figlia disse di essersi fidanzata con un ragazzo di colore, rasta, forse gay”

Carlo Giovanardi a Porta a Porta: “Mia figlia qualche anno fa è venuta da me e mi ha detto

‘Ehi ciao babbo, sai sono stata in Sudafrica e mi sono fidanzata con un Rasta, di colore, forse gay. Di certo sposato con un altro uomo, ma per interesse”

Cara Figlia-di -Giovanardi, ti aspettiamo l’8 febbraio a Roma, alla marcia per liberare la Cannabis dalla galera psicoattiva di tuo “babbo”.

porta il fidanzato, e porta pure il bong!

Vi aspettiamo, LOVVELOVVELOVVE

for[rin]co[jo]ni[ty]

a leggere  streaming Twitter e nel fecciabuco un brivido e’ corso lungo la mia DORSALE.

e dato che non ho troppa voglia di sharare #FASCI, ho scelto giusto un paio di immagini, e un tuit, che ha trovato posto nei miei #BestTwit. 

una risata vi seppellira’. per dire…

#BestTwit:

@gio_dibartolo Quando l’uomo col forcone incontra l’uomo col Kalashnikov, l’uomo col forcone torna a guardare Maria de Filippi.

 

di caschi, fakes, sbirrume && sindacati:

commento d’autore:

GIA’. Mettiamoci i comitati NO MUOS: quante MAZZATE hanno preso per molto meno? Dovrebbero INCAZZARSI A BESTIA e andare a prendere i forconi a CALCI NEL CULO, dato che la polizia non sta quasi facendo un cazzo. Fossero stati COMUNISTI, cosa avremmo visto? teste rotte, gente sanguinante. Invece niente.

di #berluscone e #grillo, un paio godibili 🙂

 

e per finire un messaggio chiaro dalla  mitica Ubik di Savona (grandi ragazzi!):

https://twitter.com/CleliaMussari/status/410784447475482625/photo/1

Collegamento permanente dell'immagine integrata

 

lol

 

xDanWtZ

Eclecticism Now!

Quando tematiche non correlate fra loro potrebbero....

Prismi - Pensieri filosofici

Il sito di chi vuole pensare

Yanis Varoufakis

thoughts for the post-2008 world

Al di là del Buco

Verso la fine della guerra fredda (e pure calda) tra i sessi

TechCrunch

Startup and Technology News

R H I Z O M A T I C A

Mobile Communications for All

The Cryptosphere

Short and sweet cyber and crypto news for the whole family!

Barbara Collevecchio

Psicoanalisi & politica

#DigiTsipras

Progetto digitale a supporto della Lista "L'Altra Europa con Tsipras"

Stop TTIP Italia

Fermiamo il trattato di liberalizzazione UE-USA

hidden66

"Pensieri disordinati di un uomo mediamente comune..."

Partito Pirata Italiano Ferrara

Non votate per noi, Votate per voi: Non votate un leader, un gerarca, un presidente, un segretario, un onorevole, un deputato. Votate voi stessi.

Count inform action

DON'T HATE THE MEDIA. BECOME YOUR MEDIA

WordPress.com VIP

Enterprise WordPress Hosting, Support, and Services

TIME

Current & Breaking News | National & World Updates

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: